NEWS

Inquinamento Zero

Al via il Piano d’azione Ue “Verso l’inquinamento zero”, previsto dal Green deal allo scopo di affrontare gli aspetti ambientali di aria, acqua e suolo in modo interconnesso

L’idea del nuovo piano

Il Piano, che sarà presentato da Bruxelles nel secondo trimestre del 2021, “punta a integrare il concetto di inquinamento zero in tutte le politiche europee”, ha spiegato il commissario Ue all’ Ambiente, precisando che il Piano si baserà sulle iniziative del Green deal nei settori energia, industria, mobilità, agricoltura, biodiversità e clima e avrà “l’obiettivo principale di prevenire, porre rimedio, monitorare e rendicontare l’inquinamento.

INQUINAMENTO ZERO- IL PARERE DI ENEL

Per quanto riguarda l’acqua, Enel rileva che “l’energia idroelettrica è la maggiore fonte rinnovabile in Europa e la sua capacità produttiva dovrebbe essere mantenuta” e suggerisce di “integrare la normativa idrica con altre politiche non ambientali, fornendo una visione olistica che trovi un equilibrio tra i diversi utilizzi dell’acqua e la preservazione dell’ecosistema”. Nel caso delle politiche per l’energia e low-carbon, ad esempio, “il nesso tra acqua ed energia non è sempre gestito in modo efficiente e vi sono conflitti tra le politiche energetiche e quelle ambientali”.

INQUINAMENTO ZERO- IL PARERE DI NOVAMONT

Il commento di Novamont è incentrato invece sui prodotti biodegradabli e compostabili, che “non si accumulano nell’ambiente e possono fornire un fondamentale contributo alla soluzione dei problemi di inquinamento e contaminazione”. Tali prodotti dovrebbero essere promossi, soprattutto nelle applicazioni più inclini alle miscele con contenuti organici.

Rimani aggiornato con i link rapidi di previsioni

Articoli Correlati

Controlla anche
Close
Back to top button