NEWS

Coronavirus, aggiornato l’indice Rt di tutte le Regioni: Calabria, Basilicata e Molise a rischio

In base ai dati forniti stasera dall’ultimo bollettino di monitoraggio dell’Istituto Superiore di Sanità e del Ministero della Salute, relativi alla settimana  26 ottobre – 1 novembre 2020, l’indice Rt è sensibilmente cambiato rispetto a quello precedente che ha determinato l’ordinanza del Ministero della Salute disponendo le varie zone “rosse”, “arancioni”, “gialle” o “verdi”.

Coronavirus indice Rt

In base a quanto illustrato dai tecnici, l’indice Rt diventa molto periocoloso da 1.75 in sù, mentre da 1.50 a 1.75 corrisponde alla fascia “arancione” delle Regioni. Soltanto con l’indice Rt sotto 1 si può considerare il contagio in diminuzione e quindi in una situazione “verde”, che oggi è molto lontana per tutte le Regioni d’Italia.

Dettagli Coronavirus

Ecco nel dettaglio l’indice Rt regione per regione in base ai dati Iss-Ministero della Salute diffusi nell’ultimo monitoraggio (media 14 giorni):

  1. Lombardia 2.08
  2. Basilicata 1.99
  3. Piemonte 1.97
  4. Molise 1.88
  5. Provincia Autonoma di Bolzano 1.87
  6. Emilia Romagna 1.63
  7. Provincia Autonoma di Trento 1.61 
  8. Friuli V.G. 1.60
  9. Calabria 1.60
  10. Campania 1.57
  11. Puglia 1.57 
  12. Veneto 1.56
  13. Abruzzo 1.54
  14. Valle d’Aosta 1.54
  15. Umbria 1.53 
  16. Toscana 1.53
  17. Liguria 1.48
  18. Sicilia 1.40
  19. Lazio 1.36
  20. Sardegna 1.24 
  21. Marche 1.29 

Il nuovo indice Rt verrà definito lunedì prossimo sui dati della scorsa settimana, e determinerà scelte importanti. Se la situazione non cambierà rispetto ad ora, la Calabria potrebbe andare in “zona arancione”, mentre Basilicata e Molise rischiano di diventare “rosse”.

Rimani aggiornato con i link rapidi di previsioni

Articoli Correlati

Back to top button