NEWS

Corrente del golfo: che cos’è? Quali conseguenze?

Cos’ è la corrente del golfo? Quali conseguenze porta?

In poche parole, essa consiste in un’imponente corrente oceanica, la quale porta con sé l’acqua calda dal Mar dei Caraibi fino al Nord Atlantico .Una volta giunto qui il flusso si raffredda e, per il suo alto grado di salinità, si inabissa, per poi scendere nuovamente verso la costa del Nord America. Proprio per il giro che compie, passando dall’ Oceano Atlantico a quello Indiano prima e Pacifico poi, la Corrente del Golfo è stata ribattezzata nastro trasportatore.

Corrente del Golfo: cos’è, quali conseguenze porta?

Il ruolo che svolge la corrente del Golfo è quello di regolatore del sitema climatico della Terra. Trasportando l’acqua salina verso nord e, al contempo, l’acqua fredda verso sud, la Corrente genere un’importante quantità di energia termica e trasferisce calore all’atmosfera. Avendo l’acqua un rilascio più lento di calore, rispetto all’atmosfera, essa modifica il clima di molte zone del mondo che altrimenti gelerebbero.

Qual è il problema riguardante la Corrente del Golfo?

La corrente del Golfo al suo minimo da oltre mille anni | FuturoProssimo

Tutti gli studi effettuati convergono su un aspetto cruciale: da settant’anni a questa parte la Corrente viaggia a una velocità ridotta in confronto a quella che aveva nell’ultimo millennio. Si tratta di una riduzione stimata intorno al 15% per un sistema la cui peculiarità è quella di trascinare masse d’acqua, determinando l’equilibrio climatico del pianeta Terra. Altri studi hanno poi acclarato l’esistenza d una netta correlazione tra il rallentamento della Corrente del Golfo e il riscaldamento globale.

Per quale motivo la Corrente sta rallentando il suo flusso?

Tra i motivi principali, ovviamente, figura quello dello scioglimento dei ghiacciai. Va da sé, infatti, che i grandi volumi di ghiaccio disciolto, come quelli della Groenlandia, alterino in maniera significativa il meccanismo della Corrente. Ma vi sono anche altri fattori, come l’aumento delle piogge negli Stati Uniti le quali riempiono di acqua dolce i fiumi che sfociano nell’Oceano.

Gli effetti a lungo termine

Sugli effetti che tutto questo può generare a lungo termine, vari studi affermano che nel futuro si portebbero verificare, in Europa, tempeste sempre più imponenti in inverno. Se non viene fatto nulla per impedire il riscaldamento globale, la Corrente del Golfo, entro il 2100, potrebbe rallentare di oltre il 40% il suo flusso. In questo modo, il clima divenetrebbe sempre più instabile.

Non perdere queste informazioni

Articoli Correlati

Back to top button