METEO WEEKEND

METEO: CALDO AFRICANO al SUD, le temperature attese e quando finirà

Il meteo è sempre più caldo: al centro e al sud attesi anche 30 gradi

Prima ondata di caldo stagionale, massime fino a 30°C
Prima ondata di caldo stagionale, massime fino a 30°C

PRIMA ONDATA DI CALDO STAGIONALE: l’evoluzione de vortice ciclonico sull’Europa centrale avrà effetti molto diversi sulla nostra Penisola. Se sulle regioni centrali e soprattutto settentrionali saranno possibili condizioni di maltempo, anche intenso nel weekend 1-2 maggio al Sud l’arrivo di correnti di estrazione sub tropicale direttamente dall’entroterra algerino e tunisino porterà un sensibile aumento delle temperature con punte anche superiori ai 30°C. Il riscaldamento è già iniziato e su diverse zone già si superano i 25-26° come per esempio a Cosenza dove si sfiorano i 28°C oppure sempre in Calabria a Rosarno con 28.5°C o i 29°C nella provincia di Caltanissetta.

Per ora sono valori isolati ma tra qualche giorno queste temperature saranno piuttosto diffuse. Quando? La giornata più calda sarà quella di sabato 1 maggio.

PREVISIONI METEO SABATO 1 MAGGIO

PICCHI DI TEMPERATURA SABATO 1 MAGGIO: nonostante i valori saranno anche sotto media seppur leggermente sulle regioni settentrionali e localmente al centro, i picchi di temperatura massimi che si potranno raggiungere su alcune zone supereranno i 20°C con punte anche di 25°C sulle regioni centrali in particolare nel Lazio. Valori invece sopra media su tutto il Sud e sulle Isole

Maggiori con picchi fino a 32°C sulla Sicilia meridionale e nel Palermitano, cosi come nel Cosentino in Calabria e sul Tavoliere in Puglia. Parliamo di temperature in pianura e lontani dalla costa, sulla costa la situazione sarà molto diversa, le brezze infatti a causa di un mare ancora freddo non consentiranno valori cosi elevati ma mediamente fino a 4-5°C in meno.

meteo-previsioni-maggio
Picchi di temperatura massima nella giornata di sabato 1 maggio

METEO DOMENICA:

Temperature già in ridimensionamento nella giornata di domenica di poco o nulla al Nord, di un paio di gradi sulle regioni centrali tirreniche e al Sud. Un aumento si potrebbe invece registrare per correnti favoniche lungo l’Adriatico.

Potrebbero interessarti queste notizie

Articoli Correlati

Back to top button