METEO WEEKENDNEWS

Meteo estremo: prime alluvioni

Attenzione, il meteo estremo è imminente. Il tutto è dovuto ai cambiamenti climatici

Eventi meteo estremi

Non è notizia meteo che riguarda l’Italia, ma ci riguarda per gli eventuali effetti della depressione che ha scatenato il super maltempo della Penisola Iberica.

METEO ESTREMO IN SPAGNA

Sì, perché in Spagna nelle ultime 48 ore si è verificato di tutto: temporali, rovinose grandinate e in ultima istanza le prime inondazioni flash. Piogge torrenziali si sono abbattute in alcune località della Catalogna, innescando le “solite” alluvioni d’inizio Autunno. Il termine “solite” lo abbiamo utilizzato non a caso perché oramai ci stiamo facendo il callo.

Ogni anno la stessa storia: caldo assurdo durante l’Estate, Mediterraneo paragonabile ai Caraibi, perturbazioni che evolvono in vere e proprie bombe a orologeria. Ed ecco che a quel punto si scatena il finimondo.

MALTEMPO IN ARRIVO SULLA SARDEGNA

Dicevamo della Penisola Iberica. Dobbiamo tenere sott’occhio il vortice che si sta approfondendo a ridosso della Sardegna, perché anche in questo caso l’energia fornita dalle acque circostanti le nostre regioni saranno quel carburante necessario alla violenza delle precipitazioni. Chiaro, la speranza è che non accada nulla di serio e che la prima perturbazione di settembre possa lasciarci in eredità soltanto piogge benevole.

Purtroppo c’è il rischio che anche su alcune regioni d’Italia possano abbattersi nubifragi, grandinate, colpi di vento. Dovremo monitorare in modo particolare le tirreniche, perché sarà proprio il Tirreno a fornire l’energia necessaria al peggioramento.

ATLANTICO CHE SI SVEGLIA: MARI CALDI E METEO ESTREMO IN ARRIVO?

Previsioni meteo

Iniziamo a guardare anche alle settimane venture, perché i modelli previsionali preoccupano un pochino. Sì, perché a quanto pare l’Atlantico proverà a risvegliarsi dal torpore estive ed è giusto che sia così. Ma come si risveglierà? Probabilmente non con le classiche perturbazioni, bensì con infiltrazioni d’aria umida verso l’Europa occidentale e successivamente verso il Mediterraneo.

Mediterraneo che nel frattempo avrà ancora un po’ di Alta Pressione e se tali infiltrazioni dovessero riuscire a scardinare la resistenza anticiclonica si creerebbero le condizioni giuste per l’isolamento delle ben note gocce fredde. Ecco, tali strutture non ci piacciono affatto perché sono quelle che possono evolvere verso veri e propri cicloni mediterranei, ma già loro stesse potrebbero essere capaci di provocare alluvioni.

Insomma, il solito autunno degli ultimi decenni incombe e la paura che possa ripetersi situazioni di pericolo c’è, inutile nasconderlo. Ci sarà finché il Mediterraneo avrà così tanta energia termica, probabilmente sino a ottobre se non addirittura a novembre.

Non perdere queste informazioni

Articoli Correlati

Back to top button