METEO LUNGO TERMINENEWS

METEO: inverno 2022 potrebbe avere qualcosa di ECCEZIONALE. Vi spieghiamo il perchè

Siete già impazienti di sapere che tempo farà il prossimo inverno nonostante quello attuale sia già terminato? Se sarà freddissimo, o se sarà mite? Come saprete, non riusciamo a dare previsioni, ma linee di tendenze certamente si e sempre più precise. Quello che andremo a vivere, lo preannunciamo subito, potrebbe davvero essere STORICO, forse INEGUAGLIABILE. Le prime indicazioni ci portano a pensare ad un meteo inverno 2022 con fasi ininterrotte di discese artiche.

meteo-inverno-2022

POSSIBILE EVOLUZIONE DEL TEMPO PER L’INVERNO

La prima fase invernale, ossia quella di novembre si prepara come il preludio di un inverno rigido, con precipitazioni diffuse, estese ed intense che tra Novembre e Dicembre potrebbero interessare in modo abbondante le Alpi, tutto l’ Appennino ed anche le pianure di Lombardia, Liguria, Piemonte, ed Emilia Romagna.

METEO TRA DICEMBRE E GENNAIO

La fase più fredda potrebbe avvenire tra il mese di dicembre e quello di gennaio quando anomalie positive andrebbero a posizionarsi verso ovest grazie ad un cambio della circolazione su scala europea. L’ Italia sarebbe sotto forti e continue correnti da nord-est. E’ lecito quindi attendersi giornate caratterizzate da forti venti di tramontana, mentre la parte orientale dell’Italia verrà sferzata dai venti provenienti dalla Siberia.

Meteo, Lombardia flagellata dalla neve: alberi caduti, circolazione  bloccata e blackout - Cronaca

METEO INVERNO 2022 MA IL 2021 COME E’ TERMINATO?

Quella appena conclusasi è stata una gran bella stagione invernale come non si vedeva da tempo. Nevicate abbondanti non solo su Alpi e Appennino ma frequenti episodi anche a quote pianeggianti, specie al nord-ovest. Le uniche aree, penalizzate, sono state quelle del medio adriatico collinare, ossia Abruzzo e Molise che, invece, frequentemente sono o tra le più interessate da forti e violenti rovesci di neve.

Peccato non aver potuto sciare per colpa della Pandemia ma questo permetterà comunque di avere buona neve artificiale nei comprensori che meglio sono organizzati con i cannoni anche in vista delle riparture del 26 aprile e dello scii estivo che prende sempre più piede nel nostro Paese.

Potrebbero interessarti queste notizie

Articoli Correlati

Back to top button