METEO OGGI

Meteo, maltempo: allarme in 15 Regioni

Una forte perturbazione di origine atlantica si sta abbattendo sull’Italia, prima al Nord ma ora anche al Centro-Sud.

METEO, ALLERTA GIALLA IN 15 REGIONI

Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le regioni coinvolte ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse, con allerta gialla in 15 Regioni.

Si tratta praticamente di tutte le Regioni tranne Veneto, Trentino Alto Adige, Sardegna, Val d’Aosta e Liguria.

Una intesa perturbazione riporterà sull’Italia molte piogge, molto vento e anche la neve a bassa quota.

METEO, TORNA LA NEVE

Precipitazioni nevose sono attese sui settori alpini di Piemonte settentrionale, Lombardia e Friuli Venezia Giulia, con quota neve inizialmente oltre i 1200-1400 metri, in calo fino a 800-1000 metri, specie sui settori alpini occidentali, con apporti al suolo da moderati a localmente abbondanti.

AVVISO PRECIPITAZIONI

L’ avviso prevede inoltre precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Toscana settentrionale, Appennino emiliano, Umbria, Lazio orientale e meridionale, Campania e settori occidentali di Abruzzo e Molise, in estensione dal pomeriggio a Basilicata tirrenica e Sicilia centro-occidentale.

PREVISIONI TRA ROVESCI, TEMPORALI E VENTO FORTE

I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.

L’avviso prevede venti da forti a burrasca dai quadranti meridionali con raffiche fino a burrasca forte, su Puglia e settori interni e montuosi di Emilia-Romagna, Toscana, Marche, Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise e Sicilia, specie sui settori settentrionali. Sulla base dei fenomeni previsti e in atto è stata valutata dunque allerta gialla in Piemonte, Lombardia, Friuli Venezia Giulia, Emilia-Romagna, Toscana, Marche, Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata, Calabria, Puglia e Sicilia.

METEO MARTEDI’. PREVISIONI DEL TEMPO

Il giorno successivo il grosso del maltempo si sposterà verso Sud. La settimana, infatti, vedrà quindi piogge diffuse su Emilia, Romagna, tutte le regioni centrali, Campania, Calabria Tirrenica, Sicilia e Sardegna, con la possibilità di temporali, e quindi piogge anche intense, lungo le coste tirreniche.

NEVICATE A QUOTE ALTO COLLINARI

La neve scenderà fino a quote collinari sull’Appennino Settentrionale e al di sopra dei 600-1000 metri sui rilievi del Centro ma, attenzione, a fine giornata in Toscana, Umbria e Marche i fiocchi potrebbero scendere fino a quote davvero molto basse, con qualche sorpresa importante.

E come se non bastasse, domenica anche il vento potrebbe creare grossi problemi, spazzando con violenza diverse zone d’Italia e in particolare il Tirreno e le Isole Maggiori.

METEO PEGGIORAMENTO NEVOSO E POLARE DA META’ SETTIMANA

Fino alla metà della settimana nuovi impulsi perturbati scorreranno da ovest ad est sull’Italia, distribuendo fenomeni di instabilità anche marcata sulle regioni tirreniche e su tratti del Nord, soprattutto tra martedì e mercoledì.

In questa circostanza le nostre regioni potrebbero essere coinvolte dal passaggio di una perturbazione anche piuttosto intensa, con fenomeni in estensione dalle regioni settentrionali a quelle centro-meridionali, segnatamente del versante tirrenico. Sarà l’occasione per nevicate a quote basse sulle Alpi, ma con fiocchi anche sull’Appennino a quote medie.

Rimani aggiornato con i link rapidi di previsioni

Articoli Correlati

Back to top button