METEO WEEKENDNEWS

Uragano al SUD ITALIA: CONFERMATO. Ecco i rischi

Un uragano mediterraneo (MCS) si formerà nelle prossime ore sulle etsreme regioni meridionali. Alzare a livelli estremi l’ attenzione. Vi spieghiamo il perchè

URAGANO E CICLONE

L’ingresso d’aria fresca sul Mediterraneo Occidentale, in contrasto con flussi più miti africani, favorirà l’isolamento di una goccia fredda ed il successivo sviluppo di un vortice ciclonico che andrà ad approfondirsi. Il tempo potrebbe farsi perturbato da domenica in Sicilia, parte della Sardegna ed in genere sulle aree ioniche del Sud Peninsulare.

VORTICE MEDITERRANEO IN FORMAZIONE

Un profondo uragano potrebbe interessare il Sud

In avvio di weekend il meteo mostrerà un miglioramento al Nord per l’aumento della pressione dovuto all’espansione del bordo meridionale di un’alta pressione che spingerà sull’Europa Centro-Occidentale. Sul resto d’Italia permarrà una certa instabilità, dovuta all’aria più fresca al seguito del fronte sopraggiunto negli ultimi giorni.

DOVE POTREBBE COLPIRE L’ URAGANO?

Sulle Isole Maggiori il tempo inizierà a peggiorare, per la progressiva influenza di una lacuna ciclonica sul Basso Mediterraneo, con l’approfondimento di un vortice tra le Baleari e le coste algerine. Quest’area ciclonica, in ulteriore rinforzo, determinerà un severo peggioramento domenica tra Isole ed estremo Sud, con precipitazioni anche violente sui versanti ionici.

DOMENICA, URAGANO, VENTI E NUBIFRAGI

Sarà una giornata stabile su gran parte delle regioni centro-settentrionali, anche se non mancherà qualche addensamento al mattino su Val Padana e adriatiche, in diradamento diurno. Nubi un po’ più compatte in Abruzzo, anche con locali pioviggini sulle zone dell’entroterra. Grande maltempo al Sud dove il CICLONE SI ANDRA’ AD APPROFONDIRE dando luogo a piogge e temporali soprattutto su Sardegna orientale e Sicilia, in propagazione a Calabria (specie ionica), interne campane, Lucania e Salento.

Possibili fenomeni intensi su Sicilia e Calabria ionica, anche accompagnati da locali grandinate e nubifragi

Non perdere queste informazioni

Articoli Correlati

Back to top button